44 Market Street

Scarica pdf
Location
Sydney
Architetto
Woods Bagot
Prodotti usati
Mattoni in vetro Natural in Arctic Crystal

In vetro è meglio: la facciata innovativa di 44 Market Street

Aggiungendo un tocco di vivacità avanguardista al CBD di Sydney, la nuova facciata di 44 Market Street rappresenta la più grande facciata in mattoni di vetro in Australia. Il concetto di trasparenza ha assunto negli ultimi anni un ruolo chiave in molti aspetti del mondo commerciale, rientrando anche nella riqualificazione dei livelli inferiori di una delle torri del Central Business District di Sydney. L'edificio 44 Market Street è un blocco modernista di 26 piani completato nel 1972, il cui ingresso e atrio a bordo strada avevano perso lustro nel tempo e, a causa dello scarso traffico pedonale, erano poco utilizzati. I piani di ristrutturazione hanno previsto l'aggiunta di una zona Food & Beverage, una nuova enfasi sul flusso proveniente dai dintorni dell'edificio e una hall ristrutturata.

//images.ctfassets.net/7wh6odkacelv/5DWttzH3chxsPExoa39k7Z/7a5c3c1b2e78a29f5eb92f7f63a384e2/market-street-02.jpg

Il punto di vista degli architetti

Nel progetto è stato necessario tenere in considerazione la posizione dell'edificio, a cavallo dell'intersezione tra le strade di Market, Clarence e York: tre arterie del centro città con una propria "identità programmatica", afferma John Prentice, Principal di Woods Bagot, i Lead Architects del progetto. Per completare l'ambiente circostante, sono stati utilizzati mattoni in vetro nella facciata dell'edificio che si affaccia su Clarence Street sono stati installati grandi lucernari nelle aree Food & Beverage, con viste che vanno dal piano terra fino alla torre esistente. Il risultato è la più grande facciata in mattoni di vetro in Australia che ha portato una trasparenza scintillante e vivace al CBD.

"Il design risponde alla personalità di ogni strada pur mantenendo un linguaggio architettonico coerente e perfettamente integrato nel contesto", afferma Prentice.

Passato e futuro

"L'uso dei mattoni di vetro è stata una risposta contemporanea alla localizzazione dell’edificio in una zona di carattere storico come quella di Clarence Street, che è tipicamente composta da edifici in arenaria di epoca vittoriana e della Federazione". Abbiamo anche voluto creare una zona dedicata all’esperienza culinaria, immersa in una luce capace di ravvivare l'area di notte. Per il restyling della hall ci siamo ispirati al design esistente apportando delle nuove aggiunte, ad esempio una caratteristica parete placcata in oro, per arricchire i dettagli originali come il rivestimento in marmo verde attorno all'ascensore. Per quanto riguarda la facciata, l’ispirazione proviene da molto più lontano. Nonostante l’impiego di mattoni in vetro non sia uno standard nei progetti australiani, sono presenti numerosi esempi in tutto il resto del mondo, come la splendida facciata del flagship store di Chanel ad Amsterdam.

//images.ctfassets.net/7wh6odkacelv/46gD0cd5WQjiRTEL7xz34F/0ba6fde5fe452ba4e8da8bc4c9759982/market-street-05.jpg

Mentre per il flagship store di Chanel è stato utilizzato un sistema a doppio mattone, per il restyling di 44 Market Street è stato necessario progettare un sistema personalizzato e all'avanguardia, una collaborazione che ha coinvolto Woods Bagot, Austral Bricks, Newcastle University e ingegneri strutturali e di facciata. In tutto sono stati utilizzati 7.380 mattoni fatti a mano. Il risultato, afferma Prentice, ha contribuito a creare "un linguaggio civico unico nel distretto", apportando luminosità, privacy e un carattere distintivo e in continua evoluzione in una zona della città troppo spesso trascurata.

Sasha Mijic, architetto associato presso Woods Bagot, aggiunge: "Sfumando la percezione tra l'interno e l'esterno, i mattoni in vetro formano una splendida facciata semitrasparente con effetti di luce variopinti, che si anima grazie ai movimenti del traffico, delle ombre e dell'albero provenienti dall’esterno. Di notte, la facciata prende vita: l'illuminazione interna trasforma l’edificio in una lanterna luminosa che si integra nel paesaggio stradale. Restituendo rilevanza e fascino al piano terra dell'edificio, il successo di questo progetto architettonico risiede nell'integrazione del vecchio con il nuovo, che consente al progetto di sentirsi al posto giusto nel suo contesto."